La pasta di Peppa Pig

Questa pasta è nata per  caso, per finire un cavolo cappuccio, ma è stato un esperimento molto ben riuscito che lascia in bocca sapore di tirolo.

Ingredienti (per 4 persone):

Tempo di preparazione: 15 minuti

Tempo di cottura: 20 minuti

Preparazione:

Lavare il cavolo cappuccio viola e tagliarlo a listarelle. Scaldare un cucchiaio di olio in una padella e saltare il cavolo cappuccio per 7-8 minuti. Sfumare con l’aceto e lasciarlo evaporare. Spegnere e aspettare che si intiepidisca.

Mettere sul fuoco l’acqua per cuocere la pasta.

Mettere il cavolo cappuccio nel bicchiere del minipiner, salare a piacere, aggiungere la panna, il parmigiano, un cucchiaio di olio e frullare bene per ottenere una crema.

Tagliare le fette di speck a pezzettini piccoli e rosolarle un pochino, quindi mescolarle alla crema di cavolo cappuccio.

Nel frattempo l’acqua per la pasta sarà arrivata a bollore, salare e cuocere la pasta secondo le indicazioni in etichetta.

Scolare la pasta, condire con la crema di cavolo cappuccio e speck.

Perché pasta di Peppa Pig?

Il nome mi è venuto così. Per i bambini a guardarla è rosa. Per gli adulti, beh c’è lo speck, non so se mi spiego.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *